[display_podcast] (voce di SopraPensiero)

Valentina è una cake-designer affermata che tiene corsi di pasticceria presso il suo laboratorio e ha una bella vetrina virtuale in internet. Da qualche tempo ha cominciato a ricevere messaggi importuni che stanno diventando sempre più frequenti: uno sconosciuto – ma che, secondo i carabinieri, la conosce molto da vicino – dice di amarla e di volerla ricevere dentro di sé, mangiandola […] Intanto il dottor Zuccala, psicologo che sbarca il lunario a malapena con un incarico precario all’università, prova ad arrotondare con una innovativa quanto sperimentale attività di psicanalisi online: qualcosa di rischioso, forse perfino di azzardato, ma che permette di aiutare anche quelli che non hanno il coraggio di mostrarsi a un medico in carne e ossa, e in fin dei conti a lui sembra di star ottenendo dei buoni risultati con Alex, ragazzo scontroso ma sensibile che cela dietro di sé un’altra personalità, femminile; anzi due […]
Bello bello bello: un noir teso e avvincente, la cui vicenda si snoda fra la periferia di Milano e il centro di Padova e tiene il lettore incollato grazie alla profondità dell’indagine psicologica – ricca di implicazioni e priva di sbavature (impressionante nell’esposizione dell’oculofilia e nell’esplorazione del significato della maschera di zucchero come simbolo del rifiuto dell’ipocrisia nelle relazioni, in favore dell’autenticità delle emozioni) – e alla verosimiglianza dei personaggi, resi vividi e familiari tanto nelle piccole quotidianità quanto nelle anomalie. Protagonista di spicco – nell’ambito di una narrazione marcata dalla fisicità e dalla sensualità, con punte di genuina eccitazione – è il linguaggio, che è modellato sui caratteri e ne segue il profilo. Un romanzo ben scritto e ben congegnato, che sa regalare ache momenti di divertimento spassionato, come quando – nel bel mezzo della proiezione di un porno al cinema – le due amiche che confabulano vengono interrotte da uno spettatore seccato che esclama: «E basta! Non si sente un cazzo!». Caldamente consigliato.


Sibyl von der Schulenburg, Ti guardo, ed. Il Prato, 2014, pp. 192, euro 10.

Articolo precedenteEia eia alalà. Il fascismo secondo Pansa
Articolo successivo«Il Valdarno da Firenze al mare» di Guido Carocci
Laureato in scienze dell'informazione e in filosofia, gestisco il sito ufficiale in italiano del filosofo francese Maurice Bellet. Ho collaborato con l'Opera Omnia in italiano di Raimon Panikkar. Sono redattore della rivista online «Filosofia e nuovi sentieri» e membro dell'associazione di scrittori «NapoliNoir». Ho pubblicato in volume i saggi: – Scienza e paranormale nel pensiero di Rupert Sheldrake (Progedit, 2020); – Ivan Illich. Il mondo a misura d'uomo (Pazzini, 2018); – La verità cammina con noi. Introduzione alla filosofia e alla scienza dell'umano di Maurice Bellet (Il Prato, 2014); – Le cose si toccano. Raimon Panikkar e le scienze moderne (Diabasis, 2011) e 5 libri di narrativa noir: – Troppa verità (2021), romanzo noir di Bertoni editore (2021); – L'albergo o del delitto perfetto (2020), sulla manipolazione affettiva e la violenza di genere, edito da Iacobelli; – L'abiezione (2018) e L'intransigenza (2015), romanzi della collana "I gialli del Dio perverso", edita da Il Prato, ispirati alla teologia di Maurice Bellet; – C'è un sole che si muore (Il Prato, 2016), antologia di racconti gialli e noir ambientati a Napoli (e dintorni), curata insieme a Diana Lama.