[display_podcast] (voce di SopraPensiero)

Continua il viaggio delle edizioni Erickson nel metodo analogico di Camillo Bortolato, che con quest’opera in 3 volumi (Primi voli, interamente illustrata a colori) si estende al mondo dell’infanzia:
1. Fare. Disegnare, colorare e prepararsi a scrivere
2. Contare. Lettura intuitiva della quantità
3. Pensare. Topologia e classificazione
Il metodo analogico è una delle più grandi novità didattiche degli ultimi anni: basato sul calcolo intuitivo a partire dalle dita delle mani (con le quali i bambini – soprattutto nella scuola d’infanzia – hanno molta più familiarità che con pallottolieri o addirittura quaderni), il metodo è già stato esportato in Brasile e in India, e anche in Italia viene usato e diffuso con grande successo, riscontrato un apprendimento più semplice e rapido.
Primi voli è pensato per i bambini dai 3 ai 6 anni.


Camillo Bortolato, Primi voli. Apprendere nella scuola dell’infanzia con il metodo analogico, ed. Erickson, 2013, cofanetto con 3 voll. e 2 strumenti allegati, complessive pp. 550, euro 13,80.

Articolo precedenteCapitalismo predatore. Olivetti, Mattei, e l’imperialismo americano
Articolo successivoMomento X
Laureato in scienze dell'informazione e in filosofia, gestisco il sito ufficiale in italiano del filosofo francese Maurice Bellet. Ho collaborato con l'Opera Omnia in italiano di Raimon Panikkar. Sono redattore della rivista online «Filosofia e nuovi sentieri» e membro dell'associazione di scrittori «NapoliNoir». Ho pubblicato in volume i saggi: – Scienza e paranormale nel pensiero di Rupert Sheldrake (Progedit, 2020); – Ivan Illich. Il mondo a misura d'uomo (Pazzini, 2018); – La verità cammina con noi. Introduzione alla filosofia e alla scienza dell'umano di Maurice Bellet (Il Prato, 2014); – Le cose si toccano. Raimon Panikkar e le scienze moderne (Diabasis, 2011) e 5 libri di narrativa noir: – Troppa verità (2021), romanzo noir di Bertoni editore (2021); – L'albergo o del delitto perfetto (2020), sulla manipolazione affettiva e la violenza di genere, edito da Iacobelli; – L'abiezione (2018) e L'intransigenza (2015), romanzi della collana "I gialli del Dio perverso", edita da Il Prato, ispirati alla teologia di Maurice Bellet; – C'è un sole che si muore (Il Prato, 2016), antologia di racconti gialli e noir ambientati a Napoli (e dintorni), curata insieme a Diana Lama.