(voce di SopraPensiero)

Da plurivincitore del trofeo annuale per la letteratura fantastica RiLL (Riflessi di Luce Lunare) a scrittore pubblicato in volume: questa in sintesi la parabola di Luigi Musolino, autore anzi di un doppio volume, perché Oscure regioni. Racconti dell’orrore è soltanto il primo dei due libri previsti, dedicati al racconto horror-gotico ispirato alla tradizione regionale italiana di cui Musolino è studioso e portavoce.
Dalla «Malanina» al «Mammone», abbiamo qui dieci racconti nei quali la narrazione popolare – più o meno canonica e famosa – viene affrontata non solo nel contenuto, ma anche nell’ambientazione e nella lingua. Progetto ambizioso, inevitabilmente destinato a scontrarsi con dei limiti oggettivi (da nessuno si può pretendere che conosca l’ortografia di tutti i dialetti d’Italia), ma che riesce bene nel suo intento fondamentale: riportare in vita – e in maniera originale, all’interno di contesti completamente nuovi – a storie semisepolte o accantonate, dotandole di autentica suspense. Restiamo in attesa della seconda parte.


L. Musolino, Oscure regioni. Racconti dell’orrore, volume 1, ed. RiLL, 2014.