(voce di SopraPensiero)

Ollip e il grande inceneritore, di Luca Dalisi (ed. Ad est dell’equatore), è una storia ben congegnata di uomini e animali (il cui protagonista è Ollip, un piccolo polpo alieno) alle prese con il disastro ambientale di un mare sempre più invaso dai rifiuti e di una terra sempre più bisognosa delle cure dell’uomo. Una favola che parla del mondo come della casa di tutti e che – attraverso la trama, le immagini e le didascalie – prova a condurre i bambini in maniera divertente e non faticosa attraverso le idee che sono alla base della sostenibilità, le fasi del riciclaggio dei rifiuti, i tanti metodi e trucchi che è possibile usare ogni giorno per ridurre l’impatto dell’uomo sul pianeta.
Ma soprattutto un volume (dal grande formato, con pagine quadrate interamente illustrate a colori) per spiegare con grande semplicità che è possibile vivere in questo mondo avendo rispetto per tutti quelli che ci abitano (uomini, animali, piante, rocce) e facendone una casa ospitale e accogliente. Con il patrocinio morale del Comune di Napoli.


L. Dalisi, Ollip e il grande inceneritore, ed. Ad est dell’equatore, 2013, pp. 140, euro 15.