(voce di SopraPensiero)

 

Fervono i preparativi per la prossima edizione di Lucca Comics & Games, che si svolgerà tra il 31 ottobre e il 4 novembre in vari stand come al solito dislocati all’interno della città, ma alcune mostre collaterali alla manifestazione saranno allestite fin dal 13 ottobre. Il claim sarà Made in Italy, un riconoscimento agli artisti del fumetto e dell’animazione italiani che si sono distinti all’estero, un’ulteriore obiettivo degli organizzatori  per la valorizzazione che da sempre caratterizza il loro festival di tutte le forme d’arte praticate dagli inventori dei sogni, disegnatori e sceneggiatori che fanno volare la fantasia del pubblico.

Tra gli ospiti è atteso Leiji Matsumoto, indimenticato autore di svariati manga e anime di cui alcuni trasmessi negli anni settanta e ottanta dalle emittenti italiane e rimasti nell’immaginario dei ragazzi di quegli anni. Tra le sue opere il robottone Danguard, l’eroe Capitan Harlock, la Carazzata spaziale Yamato e le avventure del Galaxy Express 999, ma la produzione del maestro è stata di gran lunga superiore e si è mantenuta ininterrotta fino a pochi anni fa. Matsumoto, che per la sua esposizione ha realizzato alcune tavole in esclusiva per Lucca Comics & Games, incontrerà i fan l’1 e il 2 novembre.

Per il mondo del cinema, che ha sempre mantenuto uno stretto legame con il fumetto e l’animazione, arriverà Francesco Pannofino ospite al Teatro del Giglio, tra i doppiatori italiani che hanno legato la loro voce a vari attori stranieri di successo, portando avanti la tradizione del doppiaggio che nel nostro Paese ha un ruolo fondamentale per il grande schermo. Sono stati caratterizzati dalle qualità recitative di Pannofino George Clooney, Denzel Washington, Kurt Russell, Antonio Banderas, Mickey Rourke, Tom Hanks e Jean-Claude Van Damme, ma il doppiatore ha lavorato anche come attore teatrale e per la televisione. Tra le sue recenti produzioni c’è una lettura dei sette volumi della saga di Harry Potter disponibile su audible.it.

In rappresentanza del fumetto americano targato Marvel, che a Lucca Comics ha sempre uno stand personale, è stato invitato Arthur Adams, autore poliedrico ricordato dal pubblico per i suoi esordi che lo videro legarsi alla saga degli X-Man, un trampolino di lancio per maturare un tratto particolarmente dinamico. Al fumetto e all’animazione si affiancheranno conferenze ed esposizioni commerciali sul gioco intelligente, ormai una presenza costante nelle mostre dedicate ai comics che ha avuto diversi anni fa inizio come consuetudine proprio alla kermesse lucchese. Interverranno vari ospiti che sveleranno i segreti del loro mestiere e si renderanno disponibili nei confronti del pubblico, tra cui il game designer Ryan Laukat e gli autori di sculture fantasy e fantascientifiche AllanDiego Carrasco e Romain van den Bogaert.

A livello organizzativo è prevista la novità del Level Up, uno speciale biglietto che consentirà agli appassionati di vivere in modo più intenso il festival attraverso una serie di vantaggi, come l’accesso facilitato ai padiglioni e la prenotazione nelle prime file alle conferenze e agli incontri con i personaggi. Sono stati messi a disposizione un numero ristretto di 500 biblietti. L’altra occasione sarà quella di personalizzare il poster della manifestazione possibile a essere scaricato sul sito, ogni appassionato potrà avere una sua versione e l’autore Lorenzo Ceccotti (LRNZ) raccoglierà i suggerimenti ricevuti per realizzare la versione ufficiale di Lucca Comics & Games 2018. Ad oggi già 12.000 utenti hanno fatto il loro download.

Per il resto chi è solito seguire attraverso i media la kermesse e partecipare visitando i vari stand sa già cosa aspettarsi, dalla mostra mercato da alcuni anni concentrata sulle produzioni di pregio possibili a trovarsi anche in libreria, al movimento continuo di organizzatori, appassionati e autori che trasformerà per cinque giorni la città di Lucca in un’isola dove regnerà incontrastata la fantasia. Sarà un grande carnevale che allontanerà ognuno dalla vita quotidiana e spingerà a sognare. Non resta che attendere.

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedente“The kissing booth”
Articolo successivoStoria dei Saliniers italiani che trovarono la morte in Francia
Giampaolo Giampaoli nasce a Lucca il 12 febbraio del 1973. Pubblica la sua prima raccolta "Diario di poesia" per l'Editrice Prospektiva, a cui segue "Frammenti", silloge in ebook realizzata per l'Associazione Cesare Viviani. All'impegno nella poesia si affiancano le collaborazioni per varie riviste letterarie on line con le recensione delle sue letture. Recentemente ha pubblicato in ebook una nuova raccolta di liriche dal titolo "La qualità dei sentimenti" sul sito letterario www.poesieinversi.it