[display_podcast] (voce di SopraPensiero)

«Qual è il segreto della felicità? Forse è quello di riuscire a far convivere parti diverse di noi stessi, aver fede nella propria identità ed essere capaci di mescolarsi agli altri. E l’umanità può protendere al benessere e alla pace? Forse conservando le proprie tradizioni aprendosi contemporaneamente alla diversità, al nuovo e alla sorpresa del futuro».

Una rifessione sulla possibilità e sul senso dell’incontro con l’altro: L’isola continentale, di Ambra Crociani (ed. Fara) nasce dall’esperienza di un’amicizia cresciuta a Sydney, cuore pulsante del continente australiano, reso dinamico e affascinante dai suoi tanti contraddittori volti, dalla natura incontaminata all’ansia del progresso, dall’essenza insulare a una realtà che le distanze e le mentalità rendono continentale. In una bella edizione con risvolti e segnalibro in tela.


Ambra Crociani, L’isola continentale, ed. Fara, 2005, pp. 80, euro 8.

Articolo precedenteEducare ai no nella prima infanzia. Un nuovo libro Erickson per insegnare i limiti ai propri bambini
Articolo successivoLa scienza e l’ipotesi. Primi scritti fondazionali di Poincaré
Laureato in scienze dell'informazione e in filosofia, gestisco il sito ufficiale in italiano del filosofo francese Maurice Bellet. Ho collaborato con l'Opera Omnia in italiano di Raimon Panikkar. Sono redattore della rivista online «Filosofia e nuovi sentieri» e membro dell'associazione di scrittori «NapoliNoir». Ho pubblicato in volume i saggi: – Scienza e paranormale nel pensiero di Rupert Sheldrake (Progedit, 2020); – Ivan Illich. Il mondo a misura d'uomo (Pazzini, 2018); – La verità cammina con noi. Introduzione alla filosofia e alla scienza dell'umano di Maurice Bellet (Il Prato, 2014); – Le cose si toccano. Raimon Panikkar e le scienze moderne (Diabasis, 2011) e 5 libri di narrativa noir: – Troppa verità (2021), romanzo noir di Bertoni editore (2021); – L'albergo o del delitto perfetto (2020), sulla manipolazione affettiva e la violenza di genere, edito da Iacobelli; – L'abiezione (2018) e L'intransigenza (2015), romanzi della collana "I gialli del Dio perverso", edita da Il Prato, ispirati alla teologia di Maurice Bellet; – C'è un sole che si muore (Il Prato, 2016), antologia di racconti gialli e noir ambientati a Napoli (e dintorni), curata insieme a Diana Lama.