[display_podcast] (voce di SopraPensiero)

Pubblicato La Russia degli zar durante la grande guerra di Maurice Paléologue. 2 volumi.

Dall’incipit del libro:

Lascio Pietroburgo alle dieci del mattino sull’yacht dell’Ammiragliato per andare a Peterhoff. Mi accompagnano il ministro degli Affari esteri Sasonoff, l’ambasciatore russo in Francia Isvolski e il mio addetto militare, generale De Laguiche, avendoci l’Imperatore invitati tutti e quattro a colazione a bordo del suo yacht prima di andare incontro al Presidente della Repubblica a Cronstadt. Il personale della mia Ambasciata, i ministri russi e i dignitari di Corte andranno a Peterhoff direttamente in treno.Il tempo è coperto. Il nostro battello fila a gran velocità, fra le rive piatte, verso il golfo di Finlandia. Tutt’a un tratto un colpo di vento, che viene dal largo, getta contro di noi un’ondata sferzante. Ma pure, improvvisamente, il sole appare e risplende. Delle nuvole grigioperla traversate dai raggi solari ondeggiano nel cielo come sciarpe di seta striate d’oro. E in una luce limpida l’estuario della Neva stende a perdita d’occhio le sue acque verdastre, pesanti, chiazzate, che mi fanno pensare alla laguna di Venezia.
Alle undici e mezzo ci fermiamo nel piccolo golfo di Peterhoff dove l’Alexandria, l’yacht preferito dell’Imperatore, è sotto pressione.