(voce di Luca Grandelis)

«In attesa che i conti tornino, moriremo, lo sai / aspettando la risacca del nuovo giorno saremo / condannati a raccattare un’ombra che custodisca / i nostri passi, dal rumore di serrande abbassate»

L’evento raro e suggestivo della neve a Napoli mostra le solite cose – luoghi, persone, situazioni – in una luce inedita, regalando a chi la guarda la speranza di una seconda vita, di una rigenerazione. Opera vincitrice del concorso FaraExcelsior 2012.

Francesco Filia vive e insegna a Napoli. Vincitore o finalista in diversi premi, ha pubblicato il poema in frammenti Il margine di una città (ed. Il laboratorio, 2008) e ha collaborato con varie riviste e antologie, stampate e online.


F. Filia, La neve, ed. Fara, 2012, pp. 54, euro 11.