[display_podcast] (voce di SopraPensiero)

La linea del 20 è uno strumento per il calcolo rivolto ai bambini della scuola d’infanzia e primaria, alternativo ai regoli colorati. Esso si propone come estensione delle due mani del bambino, il quale è invitato ad avvicinarsi al calcolo con familiarità, intuitività, immediatezza.
Così il Metodo Analogico per l’apprendimento del calcolo permette di svolgere in poche settimane l’intero programma previsto per l’intero anno di istruzione; dopo un mese i bambini sono in grado di eseguire operazioni perfino con gli occhi chiusi.
Il volume si articola in due parti, relative ai due quadrimestri scolastici: la prima si occupa dei numeri, la seconda dei problemi. Presso il sito dell’editore Erickson (www.erickson.it) è possibile vedere il filmato «La linea del 20», che approfondisce gli aspetti teorici del Metodo Analogico e offre una dimostrazione pratica dell’uso dello strumento.


C. Bortolato, La linea del 20, ed. Erickson, 2013, pp. 110, euro 13,80. Nuova edizione, grande formato. Con accluso lo strumento didattico «La linea del 20».

Articolo precedenteOasi criptate: intervista con Patrizia Garofalo
Articolo successivoNuovi ePub: «Una vita», «Il principe», «Novelle per un anno» e altri
Laureato in scienze dell'informazione e in filosofia, gestisco il sito ufficiale in italiano del filosofo francese Maurice Bellet. Ho collaborato con l'Opera Omnia in italiano di Raimon Panikkar. Sono redattore della rivista online «Filosofia e nuovi sentieri» e membro dell'associazione di scrittori «NapoliNoir». Ho pubblicato in volume i saggi: – Scienza e paranormale nel pensiero di Rupert Sheldrake (Progedit, 2020); – Ivan Illich. Il mondo a misura d'uomo (Pazzini, 2018); – La verità cammina con noi. Introduzione alla filosofia e alla scienza dell'umano di Maurice Bellet (Il Prato, 2014); – Le cose si toccano. Raimon Panikkar e le scienze moderne (Diabasis, 2011) e 5 libri di narrativa noir: – Troppa verità (2021), romanzo noir di Bertoni editore (2021); – L'albergo o del delitto perfetto (2020), sulla manipolazione affettiva e la violenza di genere, edito da Iacobelli; – L'abiezione (2018) e L'intransigenza (2015), romanzi della collana "I gialli del Dio perverso", edita da Il Prato, ispirati alla teologia di Maurice Bellet; – C'è un sole che si muore (Il Prato, 2016), antologia di racconti gialli e noir ambientati a Napoli (e dintorni), curata insieme a Diana Lama.