[display_podcast] (voce di SopraPensiero)

«Mussolini è il padrone di tutte le città. Se non ci fosse lui non ci sarebbero delle leggi così belle. Tutta la gente farebbe quel che ci pare e piace e ucciderebbero la gente come uccidere i gatti. Invece c’è lui e possiamo stare sicuri.Mussolini è un uomo misterioso. Lavora sempre e non dorma mai o quasi: chiude gli occhi dieci minuti, poi si desta, si dà una bella lavata e torna subito a lavorare che è fresco come una rosa.

Mussolini quando è a cavallo è il più bel guerriero del mondo.

L’anno scorso al mare ho visto il figlio di Mussolini. Pareva un bambino come noi».

Mussolini il capo. Mussolini il salvatore. Mussolini l’eroe, anzi, il supereroe. Mussolini delle effigi, delle statue, delle immagini, della retorica, degli aneddoti. Mussolini il condensato delle aspirazioni, delle speranze e delle illusioni degli italiani. Giancarlo Ottaviani, giornalista e studioso dalla formazione pedagogica e sociologica, che ha al suo attivo due volumi di ricerca storiografica – seleziona le più gustose citazioni dai temi dei bambini dell’epoca, dalle quali trasuda l’atmosfera culturale che permeava l’insegnamento, i discorsi in famiglia e perfino i rapporti tra i ragazzini, corredandole di immagini e riflessioni che introducono all’epoca.

INDICE: Premessa, di Luca Carbonara – Introduzione: dalla riforma Gentile alla creazione dell’O.N.B. – Il mito del Duce – Letteratura fascista per l’infanzia – I penseri dei Balilla – Duce padre tenero e affettuoso – Quaderni in mostra – Bibliografia essenziale – Nota bibliografica.


G. Ottaviani, I temi dei Balilla. Mussolini visto dai bambini, ed. Cultura e dintorni, 2013, pp. 40, euro 7.

Articolo precedenteScuolaOnline sceglie Liber Liber
Articolo successivoScienziati troppo avanti. Un saggio Odoya sulla verità nelle scienze
Laureato in scienze dell'informazione e in filosofia, gestisco il sito ufficiale in italiano del filosofo francese Maurice Bellet. Ho collaborato con l'Opera Omnia in italiano di Raimon Panikkar. Sono redattore della rivista online «Filosofia e nuovi sentieri» e membro dell'associazione di scrittori «NapoliNoir». Ho pubblicato in volume i saggi: – Scienza e paranormale nel pensiero di Rupert Sheldrake (Progedit, 2020); – Ivan Illich. Il mondo a misura d'uomo (Pazzini, 2018); – La verità cammina con noi. Introduzione alla filosofia e alla scienza dell'umano di Maurice Bellet (Il Prato, 2014); – Le cose si toccano. Raimon Panikkar e le scienze moderne (Diabasis, 2011) e 5 libri di narrativa noir: – Troppa verità (2021), romanzo noir di Bertoni editore (2021); – L'albergo o del delitto perfetto (2020), sulla manipolazione affettiva e la violenza di genere, edito da Iacobelli; – L'abiezione (2018) e L'intransigenza (2015), romanzi della collana "I gialli del Dio perverso", edita da Il Prato, ispirati alla teologia di Maurice Bellet; – C'è un sole che si muore (Il Prato, 2016), antologia di racconti gialli e noir ambientati a Napoli (e dintorni), curata insieme a Diana Lama.