[display_podcast] (voce di SopraPensiero)

Chiunque dedichi del tempo a studiare la situazione dell’Italia da un punto di vista economico, politico, industriale e chi più ne ha ne metta, sa che stiamo attraversando uno dei peggiori periodi di crisi.

Questo avviene per molti fattori, un tasso elevatissimo di corruzione in politica (tra i più alti al mondo), scelte sbagliate, poca attenzione alla competitività e all’innovazione, una burocrazia che non accenna a diventare più sostenibile, scarsa attrattività per le imprese estere, ecc.

C’è un solo antidoto al declino, ed è l’impegno di ciascuno di noi. Dobbiamo assumerci la responsabilità di fare la nostra parte e dare il nostro contributo. Ad esempio collaborando a una delle realtà che si sforza di individuare le giuste priorità, gli Stati Generali dell’Innovazione.

Per questo motivo, rilancio volentieri l’appello per il 2016 della presidentessa, Flavia Marzano:

Diventa socio SGI
Un’infografica che spiega perché diventare soci SGI (click per ingrandire)

Carissim*,

è di nuovo quel momento dell’anno in cui l’Associazione Stati Generali dell’Innovazione vi invita a continuare insieme l’avventura che con alcuni di voi abbiamo intrapreso ormai cinque anni fa. È già disponibile sul sito il modulo online di adesione per l’anno 2016, che può essere presentato fino al 31 Marzo 2016. Con questo breve messaggio vogliamo ricordarvi i motivi che da sempre ci uniscono e informarvi di alcune nuove ragioni per confermare ancora una volta la vostra partecipazione come soci.

SGI continuerà ad adoperarsi per incrementare la presenza di innovazione, inclusione, merito e giovani come parole chiave nell’agenda a tutti i livelli della politica italiana. Continueremo ad agire come «meta-associazione» per permettere soprattutto a piccole organizzazioni e a singoli professionisti di mettere a disposizione il proprio know-how e la propria passione in contesti istituzionali nei quali individualmente avrebbero difficoltà a far ascoltare la propria voce. Da questo punto di vista gli scorsi cinque anni di duro e paziente lavoro ci permettono di vantare una eccellente reputazione che costituisce un patrimonio di cui beneficiano tutti i Soci. Continueremo anche a lavorare insieme in allegria, condividendo il piacere della contaminazione di idee tra tante persone con i background professionali e culturali più diversi, ma unite da una sana curiosità e un inguaribile ottimismo per il futuro. Continueremo a impegnarci per consolidare la struttura dell’associazione: molto è stato fatto negli ultimi due anni per porre basi solide dopo la fase «eroica» iniziale, ma moltissimo rimane ancora da fare, se vogliamo continuare a crescere.

A partire dal 2016 spingeremo con forza su tre parole chiave: progetti, proattività e amicizia.

Le risorse dell’associazione verranno concentrate su pochi progetti ben definiti, che vedano la partecipazione attiva di un numero sufficiente di soci. Ne sono stati già individuati alcuni dal Consiglio Direttivo e altri saranno auspicabilmente proposti dai Soci:

  1. Proposta normativa su software libero (Referente: Flavia Marzano)
  2. Partecipazione alle attività della Digital Cultural Heritage, Arts & Humanities School – Concorso per le scuole «Crowddreaming: i giovani co-creano cultura digitale» (Referente: Paolo Russo)
  3. Consulta (Referente: Nello Iacono)
  4. Partecipazione ad attività Coalizione Competenze Digitali (Referente: Nello Iacono)
  5. Progetto «Vigneto 2.0» (Referente: Sergio Farruggia)

I Soci saranno inoltre stimolati alla «proattività» nel loro approccio al coinvolgimento nella vita dell’associazione. A tutti oltre alla usuale quota associativo in denaro si chiederà di versare un piccolo contributo in termini di tempo per aiutare a garantire i processi indispensabili a un ottimale funzionamento di SGI. L’assunzione di tale impegno sarà un requisito per la presentazione della propria candidatura al Consiglio Direttivo o al Comitato Esecutivo in fase di rinnovo delle cariche durante l’Assemblea Straordinaria della Primavera 2016.

In ultimo, ma non per importanza, sarà dato impulso ad attività di incontro e socializzazione anche non strettamente legate alla missione sociale, riconoscendo l’amicizia e il piacere di stare insieme sia come valori in sé, sia come strumenti fondamentali per una più efficace azione dell’associazione.

Per iscrivervi o rinnovare l’iscrizione è sufficiente visitare la pagina http://www.statigeneralinnovazione.it/online/plans/campagna-soci-2016/ e compilare il modulo apposito. I Soci che intendono rinnovare dovranno semplicemente eseguire il login con il loro account già esistente e procedere direttamente al pagamento senza necessità di inserire alcun dato.

La Presidente
Flavia Marzano