[display_podcast] (voce di Luca Grandelis)

«Il counseling motivazionale, un metodo clinico dalle solide basi empiriche, è oggetto di sempre maggior interesse nei percorsi terapeutici, nei servizi sociali e sanitari, nonché in ambito di ricerca. A questa crescita esponenziale di interesse si è accompagnata una domanda di nuove opportunità di apprendimento. A fronte di tale domanda sono stati elaborati diversi metodi. L’intervento da parte di formatori esperti nel counseling motivazionale è un importante strumento iniziale, ma troppo spesso non è possibile prevedere alcun momento di follow-up, né di feedback, a favore dei discenti. I libri tradizionali sul counseling motivazionale forniscono molti elementi di inquadramento generale, ma non altrettante opportunità per sperimentarli in pratica. I video, che permettono di osservare alcuni modelli applicativi, sono comunque strumenti osservativi fondamentalmente passivi. I siti internet interattivi e i materiali in DVD rappresentano delle soluzioni relativamente nuove, ma ancora poco sviluppate. Ciò che manca tra tutte queste risorse è un testo che faciliti l’apprendimento dei concetti di base e che permetta di mettere in pratica le relative abilità: da soli, con gli altri e con i clienti».

Un manuale Erickson per chi, lavorando con le persone, si trova sovente nella necessità di aiutarle a cambiare (questo è il fine della disciplina denominata counseling motivazionale). Nel libro – in cui l’autore prende spunto dalla propria esperienza sul campo – vengono proposti esercizi dal diverso grado di complessità, da svolgere singolarmente o in coppia e da applicare nella propria pratica professionale. Tra i principali argomenti: I fondamenti del counseling motivazionale – Le abilità DARS – L’ascolto riflessivo – Gestire la resistenza – Aprire una sessione – Condividere informazioni – Negoziare un piano di cambiamento.


D.B. Rosengren, Guida pratica al counseling motivazionale. Manuale per i professionisti sociali e sanitari, ed. Erickson, 2011, pp. 431, euro 29. Edizione italiana a cura di V. Scagliusi, M. Scaglia, V. Spiller, S. Venuti.

Articolo precedenteCarlo Gravino: «Il dio imperfetto», Palomar, 2010
Articolo successivoSuper Santos, il nuovo libro di Saviano
Laureato in scienze dell'informazione e in filosofia, gestisco il sito ufficiale in italiano del filosofo francese Maurice Bellet. Ho collaborato con l'Opera Omnia in italiano di Raimon Panikkar. Sono redattore della rivista online «Filosofia e nuovi sentieri» e membro dell'associazione di scrittori «NapoliNoir». Ho pubblicato in volume i saggi: – Scienza e paranormale nel pensiero di Rupert Sheldrake (Progedit, 2020); – Ivan Illich. Il mondo a misura d'uomo (Pazzini, 2018); – La verità cammina con noi. Introduzione alla filosofia e alla scienza dell'umano di Maurice Bellet (Il Prato, 2014); – Le cose si toccano. Raimon Panikkar e le scienze moderne (Diabasis, 2011) e 5 libri di narrativa noir: – Troppa verità (2021), romanzo noir di Bertoni editore (2021); – L'albergo o del delitto perfetto (2020), sulla manipolazione affettiva e la violenza di genere, edito da Iacobelli; – L'abiezione (2018) e L'intransigenza (2015), romanzi della collana "I gialli del Dio perverso", edita da Il Prato, ispirati alla teologia di Maurice Bellet; – C'è un sole che si muore (Il Prato, 2016), antologia di racconti gialli e noir ambientati a Napoli (e dintorni), curata insieme a Diana Lama.