(voce di SopraPensiero)

Roberto Negro nasce nel 1960 ad Asti e vive a Perinaldo (IM). Ha trascorso trent’anni in Polizia con esperienze maturate nella Polizia Giudiziaria e presso le sedi diplomatiche italiane di Istanbul (Turchia), Karachi (Pakistan) e Colombo (Sri Lanka). È stato cinque anni al Casinò di Sanremo come Responsabile della Sicurezza. Ha collaborato con AIFO (Amici Italiani Raoul Follereau) nel progetto Pro-Han di Ceres (Goias-Brasile) per l’individuazione e la cura dei malati di lebbra. Viaggiatore mancato, fotografo per passione, titolare e cuoco di un’osteria con cucina tipica nel centro storico di Perinaldo (IM). Ama il Rum Anejo, le canzoni di Zibba, l’olio extravergine d’oliva taggiasca, gli spaghetti al pomodoro fresco e basilico. È autore di: Come foglie al vento (1999, ed. CEI Imperia), Uomini senza terra (2000, ed. CEI Imperia), Angeli di strada (2001, ed. CEI Imperia), Sinfonia per un delitto (2002, ed. CEI Imperia), Il tesoro di Perinaldo (2005, ed. Fratelli Frilli Genova), Omicidio ai Balzi Rossi (2006, ed. Fratelli Frilli Genova), Bagiue le streghe di Triora (2007, ed. Fratelli Frilli Genova), I fuochi fatui (2008, ed. Fratelli Frilli Genova) Sinfonia per un delitto (2008, ed. Fratelli Frilli Genova), Bocca di rosa (2010, ed. Fratelli Frilli Genova), Rien ne va plus (2011, ed. Fratelli Frilli Genova), Oltre la giustizia (2012, ed. Fratelli Frilli Genova), Oltre la giustizia (2013, ed. Il sole 24 ore “Opere”), Anime alla deriva (2013, ed. Fratelli Frilli Genova).