(voce di Luca Grandelis)

In genere sono i grandi a voler insegnare ai piccoli ogni cosa; capita di rado di incontrare una bambina che – dopo aver imparato a conoscere e a gestire le proprie emozioni – voglia condividere con altri bambini la propria esperienza. Ecco perché l’incontro con Martina, protagonista del libro Caccia alla emozioni, è prezioso: perché, una volta tanto, è una bambina a parlare agli altri bambini. E un po’ anche a cantare con loro.
Il volume è il «Diario delle emozioni» di Martina, nel quale la piccola prende nota di tutti i passi che ha seguito per indagare, affrontare e superare la paura, la rabbia e il disgusto. Per questo la protagonista si definisce esploratrice e detective; per molto tempo è «andata a caccia» delle sue emozioni fino a portarle alla luce. Dove ogni misconoscenza si dissolve.
Nel capitolo dedicato alla paura, ad esempio, racconta di quella volta che ha avuto paura dello «sgrunfo», che lei sentiva fare «sgrunf, sgrunf» nella stanza accanto. Fino a che non è riuscita a superare ogni difficoltà per andare a vedere di persona… e scoprire che lo sgrunfo non era un mostro, ma il fratellino addormentato che ronfava. Continua con l’esame della paura del buio, la paura di perdersi, la differenziazione tra le paure «inutili» (quelle citate) e quelle «utili» (come ad esempio la paura di finire sotto un autobus, che spinge a non attraversare incautamente la strada). Soprattutto, mostra che c’è sempre un «antidoto» alla difficoltà di gestire le proprie emozioni (nel caso della paura, l’antidoto è un gioco da fare con gli amici). Ma non ce n’è uno migliore, in ultima istanza, che cantare a squarciagola; e non c’è niente di meglio per un bambino che consigliargli: «canta che ti passa!».
Attraverso la narrazione in prima persona della bambina, i testi e la musica delle canzoni (ascoltabili anche tramite il CD allegato, con gli accordi per l’accompagnamento con la chitarra), immagini e test per aiutare il piccolo lettore a maturare la scelta delle opzioni preferibili in caso di necessità, il libro aiuta il bambino non solo a prendere consapevolezza del mondo interiore delle proprie emozioni, ma anche ad acquisire la confidenza necessaria ad esprimerlo senza remore. Interamente stampato a colori e ricchissimo di illustrazioni. Consigliato a tutti i bambini della scuola primaria.


M. Colli, M.C. Luchetti, G. Mauri e Saviem, Caccia alle emozioni. Conoscere e superare paura, rabbia e disgusto, ed. Erickson, 2011, pp. 120, euro 15,50. Con CD audio.

Articolo precedente“La patria è un’arancia”, di Felix Luis Viera
Articolo successivoNeuropsichiatria e guerra: Gaetano Boschi
Laureato in scienze dell'informazione e in filosofia, gestisco il sito ufficiale in italiano del filosofo francese Maurice Bellet. Ho collaborato con l'Opera Omnia in italiano di Raimon Panikkar. Sono redattore della rivista online «Filosofia e nuovi sentieri» e membro dell'associazione di scrittori «NapoliNoir». Ho pubblicato in volume i saggi: – Scienza e paranormale nel pensiero di Rupert Sheldrake (Progedit, 2020); – Ivan Illich. Il mondo a misura d'uomo (Pazzini, 2018); – La verità cammina con noi. Introduzione alla filosofia e alla scienza dell'umano di Maurice Bellet (Il Prato, 2014); – Le cose si toccano. Raimon Panikkar e le scienze moderne (Diabasis, 2011) e 5 libri di narrativa noir: – Troppa verità (2021), romanzo noir di Bertoni editore (2021); – L'albergo o del delitto perfetto (2020), sulla manipolazione affettiva e la violenza di genere, edito da Iacobelli; – L'abiezione (2018) e L'intransigenza (2015), romanzi della collana "I gialli del Dio perverso", edita da Il Prato, ispirati alla teologia di Maurice Bellet; – C'è un sole che si muore (Il Prato, 2016), antologia di racconti gialli e noir ambientati a Napoli (e dintorni), curata insieme a Diana Lama.