Questo redazionale è offerto da YesAbruzzo

Si è svolta a Pescara, sabato 22 e domenica 23 aprile, la III Edizione della Giornata Mondiale del Libro, una vera e propria festa per gli amanti della lettura e un’occasione per i lettori in erba di riscoprire la passione di leggere.

L’evento gratuito ha visto susseguirsi numerose iniziative, tavole rotonde, laboratori e incontri con ospiti d’eccezione che si sono tutti tenuti presso il Museo delle Genti d’Abruzzo, in via delle Caserme a Pescara, ad eccezione dello spettacolo di Guido Catalano dal tema “Ogni volta che mi baci muore un nazista”, che si è svolto al PalaMarina presso il Porto Turistico di Pescara domenica 23 aprile alle ore 21:00, realizzato in collaborazione con “Sottocosta”, Camera di Commercio e Marina di Pescara.

La manifestazione, istituita dall’Unesco nel 1996, è stata organizzata per il terzo anno consecutivo da “Pescara Legge”, la rete civica per la promozione del libro e della lettura e promossa e sostenuta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara.

Quest’anno il festival è iniziato sabato alle ore 17:00 con un interessante tavola rotonda “Pescara a fumetti” presso la sala Bagno Borbonico, con Simone Cilli, Fabrizio “Pluc” Di Nicola, Chiara “Karicola” Colagrande, Antonio “Tauro” Silvestri, Simone Angelini, Stefano Antonucci e Alessia Fattore solo per citarne alcuni. Durante il dibattito è stata approfondita l’attività degli autori pescaresi di fumetto e le loro produzioni in ambito nazionale, dall’underground alla satira, dal fumetto per l’infanzia al fumetto popolare.

Alle 18:00 sono stati presentati i libri  “Noi siamo abruzzesi” di Mauro Tedeschini (Menabò Edizioni, 2017) presso l’Auditorium Petruzzi e “Requiem per un’ombra” di Mario Pistacchio e Laura Toffanello (66thand2nd, 2017) presso la Sala Favetta. In contemporanea Damiano Lenaz e Simone Flammini moderavano la tavola rotonda dal tema “La dignità artistica della canzone: il varco Dylan”.

Alle 19:00 ha avuto inizio uno degli appuntamenti più attesi, e per di più con accesso libero. Luca Sofri ha condotto la presentazione presso l’Auditorium Petruzzi del libro “Le otto montagne” di Paolo Cognetti (Einaudi, 2017), candidato al Premio Strega, già tradotto in 30 paesi. Allo stesso orario presso la Sala Favetta, Antonella Agnoli, Francesco Tentarelli, Tito Viola, Alberto Petrucciani svolgeranno la tavola rotonda “Biblioteche: piazze del sapere”.

Emozionate l’evento del reading id “Once I Was – Un ritratto di Jeff Buckley” svolto alle 21:00 all’Auditorium Petruzzi da Francesco Liberatore alla lettura e Ovelio Di Gregorio alla chitarra.

La giornata di sabato si è conclusa con la II Edizione del Word up Jam, a cura del collettivo Poetry Slam Abruzzo Centro Italia composto da Andrea Pompa, Alessandra Prospero, Dimitri Ruggeri e Alessandro Scanu. Un reading di poesie lette ad alta voce ad un pubblico attento e interessato.  

La domenica della III Edizione della Giornata Mondiale del libro a Pescara, Angelo Di Liberto e Carlo Cacciatore hanno presentato il loro  progetto “Modus legendi” presso il Museo del Gusto. In seguito si è svolta la presentazione dei libri “Sfida all’OK Dakar” di Otello Marcacci e “Dal codice miniato al libro elettronico“ con Francesco Tentarelli. Paolo Verlengia ha poi presentato il reading “Storia d’amore senza parole” di Luis Sepùlveda presso la sala Bagno Borbonico.

L’evento si è concluso con i reading “Non spiegatemi le poesie che devono restare piegate” di Ivan Talarico e “Letture di frontiera: l’integrazione come punto di contatto tra culture”. A conclusione della giornata Guido Catalano ha attratto centinaia di persone al suo reading al Porto Turistico di Pescara.

Rimani aggiornato sugli eventi più importanti d’Abruzzo su YesAbruzzo