[display_podcast] (voce di SopraPensiero)

Bologna, 1972. Marco Beltrami sta andando a giocare con il fratello maggiore Marcello e un suo amico. A pallone, ovviamente. Senonché, la palla va presto a finire fuori campo: ed è al più piccolo che tocca andare a riprenderla. Sulla strada. Marco non se lo fa ripetere e si lancia all’inseguimento, incurante del camion che sfreccia a tutta velocità verso di lui. In una frazione di secondo, tutto si compie: suo padre, appena spuntato, lo salva per un pelo, all’ultimo momento. Prontezza di riflessi? Destino? Miracolo? Impossibile stabilirlo. Ma poi la storia riprende quarant’anni dopo nel bel mezzo dell’Oceano Indiano: chi era quel cadavere rinvenuto sull’isola di Saint Paul, già mezzo divorato dai gabbiani?
Nicola Arcangeli non scrive male. Dopo un paio di romanzi autopubblicati e altrettante partecipazioni ad antologie di narrativa, pubblica oggi con l’editore Giraldi un libro che – anche se non ha ancora perso del tutto il sapore dell’opera prima – possiede una trama interessante e una storia godibile senza essere banale, mentre il linguaggio è forbito senza essere pedante. Edizione in brossura nella collana «UPLIT». Con una introduzione di Gianfranco Nerozzi.


N. Arcangeli, Dove oggi è già domani, ed. Giraldi, 2014, pp. 346, euro 15.

Articolo precedenteDialogo sull’Islam tra un padre e un figlio. Un libro Fazi di Dag e Alberto Tessore
Articolo successivoLa camorra non esiste. Un saggio EIR di Gaetano Pascale
Laureato in scienze dell'informazione e in filosofia, gestisco il sito ufficiale in italiano del filosofo francese Maurice Bellet. Ho collaborato con l'Opera Omnia in italiano di Raimon Panikkar. Sono redattore della rivista online «Filosofia e nuovi sentieri» e membro dell'associazione di scrittori «NapoliNoir». Ho pubblicato in volume i saggi: – Scienza e paranormale nel pensiero di Rupert Sheldrake (Progedit, 2020); – Ivan Illich. Il mondo a misura d'uomo (Pazzini, 2018); – La verità cammina con noi. Introduzione alla filosofia e alla scienza dell'umano di Maurice Bellet (Il Prato, 2014); – Le cose si toccano. Raimon Panikkar e le scienze moderne (Diabasis, 2011) e 5 libri di narrativa noir: – Troppa verità (2021), romanzo noir di Bertoni editore (2021); – L'albergo o del delitto perfetto (2020), sulla manipolazione affettiva e la violenza di genere, edito da Iacobelli; – L'abiezione (2018) e L'intransigenza (2015), romanzi della collana "I gialli del Dio perverso", edita da Il Prato, ispirati alla teologia di Maurice Bellet; – C'è un sole che si muore (Il Prato, 2016), antologia di racconti gialli e noir ambientati a Napoli (e dintorni), curata insieme a Diana Lama.